Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/50369
Title: Assessment of microplastic pollution under eu regulations: usage of fish fauna as bioindicator
Other Titles: Valutazione dell'inquinamento da microplastiche sotto le regolamentazioni UE: utilizzo della fauna ittica in quanto bioindicatrice
Authors: Palazzo, Luca
Keywords: Microplastic;Marine litter;Microlitter;Pollution;Bioindicators;Fish;Mediterranean sea;Microplastiche;Rifiuti marini;Inquinamento;Bioindicatori;Pesci;Mar Mediterraneo;BIO/07
Issue Date: 16-Jul-2021
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato. 33. ciclo
Abstract: 
Microplastics are nowadays ubiquitous in all marine environments, consequently raising concern on the possible implications for marine life and human health. The Marine Strategy Framework Directive (MSFD) and many other European projects are trying to address distribution, fate and impacts of microplastics in European waters. The Mediterranean Sea due its high-density coastlines and the fact that it is a semi-enclosed basin most likely presents among the highest densities of microplastics in the world. Bioindicators for plastic have already been proven to be extremely useful in the evaluation of temporal trends and the design of appropriate mitigation measures. Interestingly, there are still no bioindicators for microplastics. As a result, many studies today are investigating which marine species could be more suitable for evaluating microplastics distribution and composition. During my PhD I have: i) considered which fish species had already been investigated in the literature regarding the Mediterranean Sea and proposed a Bioindicator Index to evaluate, according to the objective, which fish species may be more appropriate for the purposes of the MSFD ii) provided the first assessment at basin-scale (Mediterranean Sea) by using a general fish bioindicator for coastal areas iii) presented an innovative approach to evaluate microplastic distribution and composition vertically by using multiple bioindicator fish species allocated to compartments (surface, mid-water and bottom). In conclusion, this thesis forms the baseline to select appropriate bioindicator fish species for evaluating microplastics distribution and composition according to the MSFD guidelines. The data provided contributes to the knowledge on the distribution and composition of microplastic in the Mediterranean Sea. Thus, calling for a more responsible behaviour by the consumers, a necessary change in the production chain and political action by all Member States.

Le microplastiche sono considerate ubiquitarie in tutti gli ambienti marini e in anni recenti sono stati sollevati molti interrogativi sul loro possibile impatto per la salute degli animali marini e di quella umana. La Direttiva Quadro sulla Strategia Marina (MSFD; 2008/56/EC) e molti altri progetti europei stanno unendo gli sforzi per fornire un quadro più dettagliato della distribuzione, accumulo e impatto delle microplastiche nei mari europei. Il Mar Mediterraneo, proprio per la presenza di un’elevata densità di popolazione lungo le sue coste e per il fatto che è un mare semi-chiuso, mostra quantitativi quanto mai preoccupanti di microplastiche. Alcuni bioindicatori, per quanto riguarda la componente dimensionale maggiore delle plastiche (macroplastiche), sono già stati testati e vengono utilizzati anche all’interno della MSFD. Essi sono un buon strumento che fornisce dati aggiuntivi utili per la definizione di trend temporali e di opportune strategie di mitigazione. Ad oggi non sono ancora stati proposti dei bioindicatori per quanto riguarda le microplastiche. Durante il dottorato mi sono occupato di: i) studiare la letteratura esistente per il Mediterraneo per quanto riguardava le specie ittiche analizzate per la presenza di microplastiche e successivamente proporre un Indice Bioindicatore che potesse aiutare nella scelta delle specie più appropriate ai fini della MSFD ii) condurre il primo lavoro a livello di bacino Mediterraneo selezionando una sola specie ittica indicatrice del livello di inquinamento da microplastiche nelle aree costiere iii) proporre un metodo innovativo per la valutazione della distribuzione e composizione delle microplastiche in verticale lungo la colonna d’acqua. Tale metodologia ha considerato più specie ittiche, assegnate a differenti comparti della colonna d’acqua (superficie, mezz’acqua e fondo). In conclusione, questo lavoro di tesi rappresenta un utile supporto alla MSFD nella valutazione di specie ittiche indicatrici per quanto riguarda la distribuzione e composizione delle microplastiche nel Mar Mediterraneo. Inoltre, dai dati ottenuti si evidenziano importanti tendenze, come la prevalenza di alcune tipologie di microplastiche. Tali risultati potrebbero anche servire a incentivare comportamenti più coscienti e sostenibili da parte della popolazione, un cambio di produzione nelle catene industriali e un’azione politica più mirata ed efficace da parte di tutti gli stati membri.
Description: 
Dottorato di ricerca in Ecologia e gestione sostenibile delle risorse ambientali
URI: http://hdl.handle.net/2067/50369
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Show full item record

Page view(s)

33
checked on Feb 28, 2024

Google ScholarTM

Check


All documents in the "Unitus Open Access" community are published as open access.
All documents in the community "Prodotti della Ricerca" are restricted access unless otherwise indicated for specific documents