Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/50008
Title: La forza di uno scambio formativo “emozionato”. Per una professionalità docente che sappia intercettare le ragioni del cuore
Authors: Crescenza, Giorgio 
Journal: ATTUALITÀ PEDAGOGICHE 
Issue Date: 2023
Abstract: 
L’intento dell’articolo è quello di esplorare l’importanza della dimensione emotiva nel processo educativo e formativo allo scopo di ricavare precise direzioni di sviluppo nella professionalità docente che si fondi su un ascolto attivo delle studentesse e degli studenti e che favorisca un vero desiderio della conoscenza. A tal proposito, particolare cura va prestata nella presentazione dell’oggetto specifico del conoscere: avere una informazione, sia pure sommaria, su quello che si va ad affrontare, costituisce la principale motivazione. La motivazione per la motivazione, come l’amore per l’amore, non esiste. In questa prospettiva, la relazione educativa è fondamentale anche per favorire il processo di apprendimento, che non è riducibile a un semplice meccanismo di assimilazione di contenuti privi di un rapporto emozionale. È un processo multifattoriale, composto da elementi verbali, emotivi, motori, percettivi e di abilità nella risoluzione dei problemi: il percorso formativo non solo dovrebbe includere i temi della cura educativa e dell’alfabetizzazione emotiva, ma essi devono persino diventare centrali nel dibattito pedagogico. L’obiettivo è che a tutti/e gli studenti e le studentesse venga offerta la possibilità concreta di costruire un’esistenza autentica e inclusiva.
URI: http://hdl.handle.net/2067/50008
ISSN: 2704-873X
Appears in Collections:A1. Articolo in rivista

Files in This Item:
File Description SizeFormat Existing users please
Attualità pedagogiche 2023.pdf796.8 kBAdobe PDF    Request a copy
Show full item record

Page view(s)

72
Last Week
0
Last month
4
checked on Jul 20, 2024

Google ScholarTM

Check


All documents in the "Unitus Open Access" community are published as open access.
All documents in the community "Prodotti della Ricerca" are restricted access unless otherwise indicated for specific documents