Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/47309
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorNegri, Micheleit
dc.contributor.authorClaudio D'Angeloit
dc.date.accessioned2022-03-26T19:15:43Z-
dc.date.available2022-03-26T19:15:43Z-
dc.date.issued2020it
dc.identifier.isbn9788831203524it
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/2067/47309-
dc.description.abstractLa letteratura presa in esame è stata prevalentemente di carattere accademico-scientifico, ma ampia attenzione è stata dedicata anche ai contributi degli addetti ai lavori. Dall’analisi effettuata emerge che la questione in oggetto presenta un framework teorico-concettuale attualmente in via di consolidamento, ma col limite fondamentale di un gap scientifico-conoscitivo che finisce col separare studiosi e operatori in presenza di una molteplicità di operazioni che non vengono rese note in prossimità della loro realizzazione e non solo. L’agire in incognito o comunque ben lungi dall’essere pienamente trasparente è spesso quello tipico degli interventi cibernetici, in quanto in grado di migliorarne la resa in termini non solo di efficienza e di efficacia, ma anche e soprattutto di outcome di lungo periodo. Gli scopi umanitari ciberneticamente perseguiti investono diritti e tutele che richiedono gestioni e soluzioni che possono garantire esiti positivi immediati più o meno rilevanti, pur presentando una profonda gittata temporale e altre caratteristiche attuative, che mal si concilierebbero con esplicite dichiarazioni di intervento, sia in via preventiva, sia in itinere, sia ex post. Una simile vocazione alla trasparenza potrebbe, infatti, vanificare non soltanto quel che ci si accinge a fare, bensì anche quello è già stato fatto. Il che sarebbe evidentemente inaccettabile, soprattutto nel caso delle operazioni riuscite.it
dc.format.mediumELETTRONICOit
dc.language.isoitait
dc.rightsAttribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International*
dc.rights.urihttp://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/4.0/*
dc.titleLe operazioni cibernetiche a scopi umanitariit
dc.typebook*
dc.identifier.urlhttps://www.difesa.it/SMD_/CASD/IM/CeMiSS/DocumentiVis/Rcerche_da_pubblicare/Pubblicate_nel_2020/Negri_AO_SGD_03.pdfit
dc.relation.numberofpages71it
dc.relation.projectAO-SGD-03 (piano ricerche CeMiSS 2019)it
dc.subject.scientificsectorSPS/07it
dc.subject.ercsectorSH2it
dc.description.numberofauthors2it
dc.description.internationalnoit
dc.contributor.countryITAit
dc.type.miur276*
dc.publisher.nameCemissit
dc.publisher.placeRomait
dc.publisher.countryITAit
item.grantfulltextrestricted-
item.openairecristypehttp://purl.org/coar/resource_type/c_2f33-
item.languageiso639-1it-
item.fulltextWith Fulltext-
item.openairetypebook-
item.cerifentitytypePublications-
Appears in Collections:C1. Monografia o trattato scientifico
Files in This Item:
File Description SizeFormat Existing users please
Le operazioni cibernetiche a scopi umanitari NEGRI.pdf1.24 MBAdobe PDF    Request a copy
Show simple item record

Page view(s)

41
Last Week
0
Last month
20
checked on Aug 10, 2022

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons