Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2067/46462
Titolo: Avian viral disease prevention and control with plant-derived vaccines
Altri titoli: Prevenzione e controllo di malattie virali aviarie con vaccini prodotti nelle piante
Autori: Rage, Emile
Parole chiave: IBDV;NDV;Molecular farming;Heterologous expression;Recombinant vaccines;Hairy roots;PVX;HSP;IgY;Espressione eterologa;Vaccini ricombinanti;BIO/11
Data pubblicazione: 22-mag-2020
Editore: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Serie/Fascicolo n.: Tesi di dottorato di ricerca. 32. ciclo
Abstract: 
Infectious Bursal disease virus (IBDV) and Newcastle disease virus (NDV) are the cause of economically important diseases of poultry in Mediterranean countries. Vaccines are regarded as the most beneficial interventions to prevent this kind of infections. The aim of the project was to use plants as “biofactories” for the transient and stable (hairy roots) expression of newly designed vaccine candidates based on IBDV and NDV antigens (VP2 and F protein, respectively) fused to the fragment crystallizable region of chicken IgY immunoglobulins (both IBDV and NDV). In the case of the NDV antigen, two further approaches were explored, one based on the fusion of NDV antigen to the coat protein of the plant virus Potato virus X and one based on Heat Shock Protein 70 purified from plant leaves transiently expressing the F protein. After expression, protocols have been set-up to optimize antigen purification and the purified antigens tested in preliminary immunization assays in chicken.

Il virus della malattia di Gumboro (IBDV) e il virus della malattia di Newcastle (NDV) sono la causa di malattie del pollame economicamente importanti per i paesi affacciati sul Mar Mediterraneo. La vaccinazione è considerata il tipo di intervento piu’ utile per prevenire questo tipo di infezioni. L'obiettivo del progetto è stato quello di utilizzare le piante come "biofabbrica" per l'espressione transiente o stabile di subunità antigeniche di IBDV e NDV (proteina VP2 e F, rispettivamente) fusi al frammento cristallizzabile delle immunoglobuline di classe Y del pollo. Per la messa a punto di un vaccino anti-NDV, sono state anche esplorate due ulteriori strategie, una basata sull’utilizzo del virus X della patata (Potato virus X, PVX) come veicolo dell’antigene l’altra basata sull’impiego di Heat Shock Protein 70 purificata dalle foglie di piante che esprimono la proteina F. Inoltre, Sono stati messi a punto protocolli sperimentali per ottimizzare l’estrazione e la purificazione degli antigeni prodotti nei tessuti vegetali e l’efficacia degli antigeni è stata quindi saggiata in esperimenti preliminari di immunizzazione nel pollo.
Acknowledgments: 
Dottorato di ricerca in Scienze delle produzioni vegetali e animali
URI: http://hdl.handle.net/2067/46462
È visualizzato nelle collezioni:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

File in questo documento:
File Descrizione DimensioniFormato
erage_tesid.pdf23.46 MBAdobe PDFVisualizza/apri
Visualizza tutti i metadati del documento

Page view(s)

31
Last Week
5
Last month
5
controllato il 21-mag-2022

Download(s)

9
controllato il 21-mag-2022

Google ScholarTM

Check


Tutti i documenti nella community "Unitus Open Access" sono pubblicati ad accesso aperto.
Tutti i documenti nella community Prodotti della Ricerca" sono ad accesso riservato salvo diversa indicazione per alcuni documenti specifici