Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2872
Title: Stima dei servizi ecosistemici mediterranei, sulla base della classificazione delle biocenosi bentoniche, e loro utilizzo in una carta di uso del mare, come strumento a supporto della gestione della costa
Other Titles: Assessment of Mediterranean ecosystem services, based on the classification system for the benthic biocenosis, and their use in a Sea Use Map as a tool supporting coastal management
Authors: Carli, Filippo Maria
Keywords: Benthos;Servizi ecosistemici;Gestione sostenibile;Energia moto ondoso;Ecosystem services;Sustainable management;wave energy;BIO/07
Issue Date: 25-Jun-2015
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca. 26. ciclo
Abstract: 
In accordo con le normative europee, sia in tema ambientale che di sviluppo, le coste dei
mari continentali sono viste come uno dei motori della ripresa economica e, al tempo stesso, come
elemento chiave nel raggiungimento degli obiettivi di protezione ambientale. Le risorse naturali
costiere hanno alle spalle una lunga storia di sfruttamento da parte dell'uomo e nuovi usi si stanno
imponendo rapidamente, come le energie rinnovabili o le biotecnologie marine, generando forte
competizione per l'utilizzo degli spazi costieri disponibili. In questo contesto è quindi fondamentale
l'utilizzo di approcci che permettano un uso sostenibile e lungimirante degli spazi costieri e che
implementino strumenti di gestione innovativi. Il presente lavoro nasce da questa esigenza e si
propone di mettere a punto una Carta di Uso del Mare come strumento a supporto della gestione
sostenibile degli spazi e delle risorse costiere. Lo scopo con cui la Carta viene redatta è quello di
unire le informazioni sugli ecosistemi marini costieri presenti alle informazioni sulle attività socioeconomiche,
in modo da supportare la gestione degli spazi e l'implementazione delle relative
misure.
La biocenosi bentonica è stata selezionata come unità spaziale di riferimento nella
costruzione della Carta, per la sua capacità di descrivere, meglio di ogni altro elemento ecologico, le
specifiche condizioni ambientali di un'area marina costiera e le loro variazioni nel tempo. Una volta
costruita la Carta, per migliorare l'efficacia dello strumento, la distribuzione spaziale delle biocenosi
è stata sostituita dalla capacità delle biocenosi stesse di fornire benefici per l'uomo, ovvero dai loro
servizi ecosistemici. Questa informazione risulta molto più efficace, rispetto all'informazione
ecologica pura, nell'influenzare le amministrazioni pubbliche verso una gestione sostenibile della
costa. Come descritto in una parte recente della letteratura sull'Economia Ecologica, in
considerazione della difficoltà oggettiva di produrre una valutazione economica coerente degli
ecosistemi, si sta affermando con grande forza l'utilizzo della mappatura esplicita dei servizi
ecosistemici (benefit ecosistemici in questo lavoro). Tale mappatura fornisce, infatti, un quadro
estremamente chiaro dei vantaggi di una gestione razionale degli spazi, mostrando quali benefit per
l'uomo vengono ridotti o incrementati in base alla destinazione d'uso degli spazi marittimi.
Nella parte finale del lavoro, lo strumento descritto viene utilizzato per guidare
l'integrazione di un nuovo uso nel sistema costiero di Civitavecchia (Roma). Il nuovo uso
considerato è costituito dai convertitori di energia del moto ondoso, per i quali viene valutato il
potenziale sfruttabile e viene individuato, attraverso la Carta, il miglior sito per un'installazione
sperimentale all'interno dell'area di studio.

According to the European directives, both in the field of environment and development, the
shores of the continent are seen as one of the driver of the economic recovery and, at the same
time, as a key element in achieving the EU environmental goals. Coastal natural resources have a
long history of human exploitation and more uses are quickly rising, such as marine renewable
energy and blue biotechnologies, thus generating competition for the use of available coastal
spaces. The implementation of approaches allowing a sustainable and forward-looking management
is this necessary. This work takes the steps from this need and aims to develop a Sea Use Map as a
powerful tool supporting the sustainable use of coastal spaces and resources. The goal of the map is
to gather ecological and socio-economic information to support the management and the
implementation of necessary measures.
The benthic biocenosis was selected as the relevant spatial unit in the building process of the
map, because of its ability to describe, better than any other ecological item, the specific
environmental condition of the selected area and their temporal variations. Once the map is drawn,
its efficacy is enhanced by substituting the spatial information on the benthic biocenosis with their
ability to provide benefits to human well-being, or their ecosystem services. When compared to
pure ecological information, ecosystem services proved to be more effective in influencing public
administration and stakeholders toward a sustainable coastal management. As described in a part of
the recent literature on Ecological Economics, considering the objective hurdles in the production of
a coherent evaluation of an ecosystem's economic value, the spatially explicit mapping of the
ecosystem services (ecosystem benefit in this work) is rapidly arising as a powerful tool. Spatially
explicit mapping of ecosystem services provide a very clear picture of the advantages of a rational
spaces management by showing if benefits to human well-being are increasing or decreasing with
the change in the the use of a marine area.
In the final part of the work, the Sea Use Map is used to drive the integration of a new seauser
in the coastal system of Civitavecchia (Rome). The new users are wave energy converters, for
which, through the Sea Use Map, the available potential is computed and the most suitable sites for
an experimental deployment are identified.
Description: 
Dottorato di ricerca in Ecologia e gestione delle risorse biologiche
URI: http://hdl.handle.net/2067/2872
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
fmcarli_tesid.pdf10.31 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

1
Last Week
0
Last month
0
checked on Oct 24, 2020

Download(s)

4
checked on Oct 24, 2020

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons