Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2729
Title: Le obbligazioni di mezzi e di risultato
Authors: Vaccaro, Giovanni Edoardo
Keywords: Obbligazione;Prestazione;Interesse del creditore;Obligations;Performance;Creditor's interest;IUS/01
Issue Date: 13-Jun-2013
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca 25. ciclo
Abstract: 
La distinzione tra obbligazioni di mezzi e di risultato rappresenta una generale summa
divisio, avente carattere transnazionale. L’ammissibilità della dicotomia de qua
coinvolge, infatti, aspetti che esulano l’ordinamento giuridico nazionale, proiettandosi in
una dimensione più ampia che investe la tecnica di costruzione di un diritto comune
europeo.
Questa suddivisione ha consentito di analizzare, in una prospettiva moderna, tematiche
centrali della teoria dell’obbligazione. In questo senso, l’oggetto dell’obbligazione e
l’interesse del creditore rappresentano i poli, entro i quali si è ritenuto necessario
orientare la ricerca. L’interesse del creditore costituisce, infatti, il nucleo
dell’obbligazione intorno al quale ruota l’attività dovuta dal debitore, la prestazione, che
ne costituisce l’oggetto.
L’analisi della natura ontologica della distinzione è stata, dunque, condotta attraverso
un’indagine sulle tecniche proprie della scientia iuris, che consentono di filtrare la
prestazione dovuta e di verificare l’interesse da soddisfare, al fine di valutare la
rilevanza della dicotomia de qua.
La concretizzazione della prestazione dovuta e la necessaria realizzazione dell’interesse
del creditore conducono, però, ad affermare l’irrilevanza giuridica della qualificazione
del rapporto obbligatorio, in termini di obbligazioni di mezzi o di risultato. Questa
prospettiva ha permesso di scorgere l’inutilità giuridica della distinzione tra
obbligazioni di mezzi e di risultato. Con tale classificazione, infatti, si sovrappongono,
erroneamente, profili giuridici con aspetti meramente empirico-economici.

The distinction between obligation de moyens and obligation de résultat is a general summa
divisio that features a transnational nature. In fact, the eligibility of the dichotomy in question
involves aspects that go beyond the national legal system to project into a broader dimension
involving the construction technique of a common European law.
This division made it possible to analyze central issues of the theory of obligation in a modern
key. From such perspective, the object of the obligation and the creditor's interest represent
the poles within which it is considered necessary to focus research. In fact, the creditor's
interest is the core of the obligation around which its subject turns: the activity owed by the
debtor, i.e. performance.
The analysis of the ontological nature of the distinction has, therefore, been conducted
through a survey on the techniques of scientia iuris, which enable to filter due performance
and verify the interest to be met, in order to assess the relevance of the dichotomy in question.
The implementation of the performance due and the necessary realization of the interest of the
creditor lead, nonetheless, to assert the juridical irrelevance of the qualification of the
mandatory relation in terms of obligation de moyens or de résultat. This perspective allows us
to see the juridical futility of the distinction between obligation de moyens and de résultat.
Indeed, with this classification, juridical profiles erroneously overlap with merely empiricaleconomic
aspects.
Description: 
Dottorato di ricerca in Diritto dei contratti pubblici e privati
URI: http://hdl.handle.net/2067/2729
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
gevaccaro_tesid.pdf846.72 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

1
Last Week
0
Last month
1
checked on Nov 25, 2020

Download(s)

12
checked on Nov 25, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.