Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2573
Title: Geocronologia (210Pb) dei sedimenti recenti della piattaforma costiera del Lazio settentrionale stima del rateo di accumulo sedimentario e distribuzione spaziale e temporale delle concentrazioni di alcuni metalli in traccia (As, Hg, Pb, Al e Zn)
Other Titles: 210Pb Geochronology of recent sediments of the coastal platform of Northern Lazio: sediment accumulation rate assessment and spatial and temporal distribution of concentrations of some trace metals (As, Hg, Pb, Al and Zn)
Authors: Scanu, Sergio
Keywords: Geocronologia;Rateo di accumulo sedimentario;Metalli in traccia;Area costiera;Geochronology;Sediment accumulation rate;Trace metals;Coastal area;BIO/07
Issue Date: 21-Mar-2012
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca 23. ciclo
Abstract: 
La comprensione dei meccanismi di distribuzione dei sedimenti e delle concentrazioni degli
elementi potenzialmente nocivi, di origine sia naturale che antropica, costituisce la naturale
premessa per lo studio degli effetti sulla componente biologica. Ciò è particolarmente vero negli
ambienti costieri in quanto essi “costituiscono la prima linea del fronte investito dagli inquinanti
terrigeni di origine sia naturale che artificiale” (Brondi A.,1979). La capacità delle peliti di
“registrare” le variazioni distributive dei sedimenti e di concentrazione di inquinanti nel tempo può
essere utilizzata per confrontare diverse grandezze (granulometrie, rapporti tessiturali, accumuli di
massa e tenori di determinati elementi) allo scopo di individuare eventuali influenze riconducibili
ad attività antropiche. Il riconoscimento dell'influenza antropica da quella di origine naturale
riveste, dal punto di vista ecologico, un'importanza fondamentale nell'ottica della valutazione dello
stato delle comunità presenti. In questo contesto si inserisce il presente lavoro che, integrando dati
bibliografici e dati sperimentali (sedimentologici, geochimici e radiocronologici) relativi al settore
di piattaforma marina costiera tirrenica settentrionale, analizza la dispersione attuale e temporale
dei sedimenti marini e degli elementi ad essi associati e propone una metodologia per la stima dei
flussi sedimentari e dei flussi parziali degli elementi metallici considerati.

Understanding the mechanisms of sediment distribution and concentrations of potentially harmful
elements, both natural that anthropogenic origin, is the basis for the study of the effects on the
biological component. This is especially true in coastal environments because they "constitute the
front line invested by terrigenous pollutants of both natural and and artificial origin" (Brondi A.,
1979). The ability of pelites to record the variations of sediment distribution and concentration of
pollutants over time, can be used to compare different variables (grain size, textural relationships,
mass accumulation rates and trace elements concentrations) in order to identify possible influences
due to human activities. The recognition of the anthropogenic influence from the natural one is,
from an ecological perspective, a key aim for assessing the status of the present ecological
communities. This is the context of this work, that, integrating bibliographic and experimental data
(sedimentological, geochemical and radiochronological ones) in the coastal platform of northern
Lazio, analyzes the areal and temporal dispersion of marine sediments and of the associated
elements and proposes a methodology for the total sedimentary flows assessment from which the
partial flows of the considered trace elements can be calculated.
Description: 
Dottorato di ricerca in Ecologia e gestione delle risorse biologiche
URI: http://hdl.handle.net/2067/2573
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
sscanu_tesid.pdf20.53 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

2
Last Week
0
Last month
1
checked on Nov 29, 2020

Download(s)

10
checked on Nov 29, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.