Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2571
Title: Valorizzazione ecologica del saggio di inibizione della crescita algale su sedimenti marini
Other Titles: Ecological enhancement of algal growth inhibition test on marine sediments
Authors: Sarni, Angela
Keywords: Saggio di tossicità algale;Microfitobentos;Sedimento marino;Algal toxicity assay;Microphytobenthos;Marine sediment;BIO/07
Issue Date: 21-Mar-2012
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca 24. ciclo
Abstract: 
I saggi ecotossicologici si basano sulla riproduzione delle reali condizioni ambientali delle specie target e forniscono informazioni ecologiche sito specifiche ed utili a tracciare un quadro predittivo della qualità ambientale.
Attualmente, nel novero dei saggi biologici con un alto valore di rappresentatività tra specie target- matrice ambientale (biotopo da caratterizzare), manca un saggio algale che permetta di valutare i sedimenti marini.
Considerando che, tra le comunità bentoniche utili ai fini ecotossicologici, esiste il gruppo del microfitobentos (in gran parte costituito da Diatomee), resta difficile capire come mai vengano ancora usate prove che impiegano il fitoplancton, marino o d’acqua dolce, su una matrice derivata dal sedimento (l’elutriato).
In questo studio viene presentato un saggio di inibizione di crescita algale su sedimento tal quale, eseguito usando come specie target due diatomee bentoniche (Cylindrotheca closterium e Phaeodactylum tricornutm). Quest’ultima, in particolare, è stata scelta per eseguire il confronto tra i risultati dei test su campioni tal quali di sedimenti marini contaminati, provenienti da aree mediterranee notoriamente impattate, e sugli elutriati testati secondo la procedura “classica” di saggio algale.
Dai risultati preliminari si è osservato che le prove sul tal quale hanno dato risposte ben differenziate rispetto all’elutriato, confermando non solo i limiti sperimentali di quest’ultimo ma anche che la scelta di vie d’esposizione realistiche fornisce effetti realistici e maggiori possibilità interpretative e predittive dei processi che interessano i sedimenti.

Ecotoxicological assays are based on scale reproduction of target organisms realistic living conditions to highlight the ecological informations needed for site specific assessments and predicting real effects on ecosistems.
Actually, the increasing number of tests with a high correlation between target species and environmental matrices doesn’t encompass an algal assay specifically made to evaluate marine sediments. Considering that microphytobenthos (largely composed by benthic Diatoms) is an important part of the benthic community, it seems quite hard to understand why the only ecotoxicological algal assay available by now uses marine or freshwater phytoplankton as target species and elutriates as sediment representative matrix.
This work presents a whole sediments toxicity assay involving two microphytobenthic diatoms (Cylindrotheca closterium and Phaeodactylum tricornutm) as target species.
P. tricornutum has been chosen to test real marine sediments collected from very polluted areas of Mediterranean basin. The preliminary results have been compared to those obtained with “classical” assays on elutriates, showing that the whole sediments tests supply more differentiated effects than the elutriates ones confirming their experimental limitations and that a realistic exposure route leads to more realistic effects with higher predictive value.
Description: 
Dottorato di ricerca in Ecologia e sviluppo economico sostenibile
URI: http://hdl.handle.net/2067/2571
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
asarni_tesid.pdf649.99 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

1
Last Week
1
Last month
0
checked on Oct 29, 2020

Download(s)

1
checked on Oct 29, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.