Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2505
Title: “Ordinaria amministrazione”: i campi di concentramento per ebrei nella Repubblica sociale italiana
Other Titles: “Ordinary”: the concentration camps for Jews in the Italian Social Republic
Authors: Stefanori, Matteo
Keywords: Campi di concentramento;Repubblica sociale italiana;Antisemitismo;Deportazione;Collaborazione;Collaborazionismo;Persecuzione degli ebrei;Concentration camps;Italian Social Republic;Anti-Semitism;Collaboration;Persecution of Jews;Deportation;M-STO/04
Issue Date: 28-Mar-2011
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca. 23. ciclo
Abstract: 
La tesi analizza la vicenda dei campi di concentramento per ebrei aperti con l'ordinanza n. 5 del 30
novembre 1943 dal ministro dell'Interno della Repubblica sociale italiana, Guido Buffarini Guidi.
Con questo provvedimento il governo repubblicano affidò alle autorità periferiche del ministero
dell'Interno, prefetture e questure, il compito di arrestare e internare tutti gli ebrei presenti in Italia.
L'esecuzione degli ordini fu condizionata dal contesto bellico del biennio 1943-1945: con
l'occupazione tedesca della penisola, seguita all'armistizio dell'8 settembre, le autorità germaniche
esercitavano uno stretto controllo sulla RSI. Malgrado l'ingerenza germanica negli affari politici
italiani, le autorità locali di Salò sembrarono conservare un margine di autonomia e d'iniziativa
nell'applicare le disposizioni antiebraiche decise dal governo. In questo contesto, i campi di
concentramento ricoprirono un ruolo centrale e fungono qui da lente d'ingrandimento per lo studio
della “questione ebraica” nella RSI. Attraverso l'analisi di queste strutture si possono individuare le
caratteristiche dell'antisemitismo di Stato di Salò, in continuità con quello del precedente regime
fascista, nonché approfondire le dinamiche politiche che furono alla base della “collaborazione” tra
autorità italiane e tedesche. Come osserva Denis Pechanski a proposito del caso francese, i campi di
concentramento sono in questo modo “la pietra angolare del meccanismo di deportazione degli
ebrei”.

The doctoral thesis analyzes the affair of the concentration camps for Jews opened up by the decree
n. 5 of 30 November 1943 from the minister of the Interior of the Italian Social Republic, Guido
Buffarini Guidi. By this measure the republican government entrusted the peripheral authorities of
the ministry of the Interior, prefectures and police headquarters, the task of arresting and interning
all the Jews present in Italy. The carrying out of the orders was influenced by the war background
of two-year-period 1943-1945: by the German occupation of Italy, which followed the armistice of
8 September, the German authorities kept the RSI under a tight control. Notwithstanding the
German interference into the Italian political affairs, the local authorities of Salò seemed to hold on
a degree of autonomy and initiative to enforce the anti-Jewish measures decided by the
government. In this situation, the concentration camps played a key role and act here below as a
magnifier for the study of the “Jewish-question” in the RSI. Through the analysis of these camps
the features of the state anti-Semitism of Salò can be recognized, as an extension of that one of the
previous fascist regime, as well as the political dynamics that were at the bottom of the
“collaboration” between Italian and German authorities can be deepened. As Denis Pechanski
notices about the French case, the concentration camps are in this way “the cornerstone of the
mechanism of deportation of the Jews”.
Description: 
Dottorato di ricerca in Storia d’Europa: società, politica, istituzioni (19.-20. secolo)
URI: http://hdl.handle.net/2067/2505
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
mstefanori_tesid.pdf1.68 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

1
Last Week
1
Last month
0
checked on Oct 30, 2020

Download(s)

2
checked on Oct 30, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.