Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2432
Title: Evaluating the performance of protected designations of origin and protected geographical indications: a multi-criteria approach
Other Titles: Valutazione della performance delle denominazioni di origine e indicazioni geografiche protette: un approccio multi criteri
Authors: Galli, Francesca
Keywords: Performance assessment;Multi criteria analysis;Protected designations of origin (PDO);Protected geographical indications (PGI);Valutazione della performance;Analisi multi criteri;Denominazioni di origine protette (DOP);Indicazioni geografiche protette (IGP);AGR/01
Issue Date: 28-Mar-2011
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca. 23. ciclo
Abstract: 
Geographical Indications of origin (GIs) are increasingly being adopted as
public policy in the European Union for the identification of typical food products
in the form of Protected Designations of Origin (PDOs) and Protected
Geographical Indications (PGIs). In recent years substantial interest has emerged
in improving this policy in order to encourage the adoption of PDO/PGI schemes
as well as to enhance their effectiveness.
The increasing number of PDO/PGI recognitions (over one thousand at the
beginning of 2011) and the ongoing overhaul of these policy schemes at the
European level, make the assessment of the actual performance of the PDO/PGI
policy a critical task for the revision and improvement of the policy itself.
However, due to the dearth of official information, the deeply different production
and marketing conditions among PDO/PGI products, and the variety of
stakeholders involved, a comprehensive approach for the assessment of the
impacts of PDO/PGI schemes in terms of achievement of their objectives is
missing.
We contribute to the assessment of PDO/PGI schemes by building an
approach to measuring the actual performance of the PDO/PGI products in
relation to the objectives of the European Regulation 510/2006. We do this
through a multi-criteria ex-post analysis that compares the performance of
different PDO/PGI products with respect to multiple criteria. The present work
develops a comparative evaluation of the performance of 31 Italian PDOs in the
cheese sector and 30 Italian PDO/PGIs in the e-v olive oil sector: i) relative to the
different objectives of the schemes, ii) by using a set of suitable indicators that
inform on the effectiveness of a wide number of PDOs/PGIs with respect to the
regulation’s objectives, and iii) by considering the priorities of the different actors
involved in PDO/PGI schemes, with regard to the importance of different
objectives.
Results obtained in the two cases analyzed are consistent. We evidenced a
trade off among the performance on the objectives which suggests a possible
underlying contradiction of the policy itself: a success on the marketplace is not
iii
necessarily contributing to higher returns to producers placed upstream in the
supply chain of the sector and vice versa, a stronger market power to producers,
also in terms of relevance on the territory, is not in line with a good performance
on the market. Although there are exceptions to this trend, the trade off at issue is
indicative of a general ambiguity in the PDO/PGI policy and it reflects two
opposite feasible strategies, practicable within the different PDO/PGIs. Moreover,
the policy maker scenario simulated in the two cases showed an overall higher
performance of smaller PDOs, well rooted on the territory of origin, targeted to
niche market segments, for both the cheese and the olive oil sectors. On the
opposite, lower ranked PDOs tend to be larger (in terms of turnover, quantity and
area of production covered), well established in the wider markets through large
distribution systems. The evidence that smaller PDOs are performing, on the
overall, better than the bigger ones, is somehow surprising and not trivial:
nevertheless a better performance of small PDOs, especially in the baseline
scenario, seems to be coherent with the Policy makers perspective.
Multi Criteria analysis is a promising approach to evaluating the
performance of PDOs/PGIs. A “well aware” use of a Multi Criteria technique can
be useful for the assessment of the performance of PDO and PGI schemes, to
allow to gain insights on the cases of success (i.e. the best practices) and the
conditions of the most effective realizations of the schemes, providing a support
to the policy maker for the future revision of the policy.

Negli ultimi anni è emerso un interesse sostanziale al miglioramento
dell’efficacia della politica per la qualità dell’Unione Europea, di cui le
Denominazioni d’Origine e le Indicazioni Geografiche Protette (DOP e IGP)
rappresentano importanti strumenti. Il crescente numero di riconoscimenti (oltre
un migliaio all'inizio del 2011) in tutta Europa, la previsione di un sostegno
finanziario per la conformazione ai sistemi di qualità da parte degli agricoltori e la
revisione in atto della politica europea per la qualità, rendono la valutazione della
performance dei prodotti DOP/IGP un aspetto cruciale per il proseguimento ed il
miglioramento della politica stessa. Un approccio complessivo di valutazione
sistematica e trasparente attualmente è mancante a causa della scarsità di dati
disponibili, delle profonde diversità nelle modalità di produzione, nelle condizioni
di commercializzazione e negli interessi dei soggetti interessati, e si rende quanto
mai necessario.
Il presente lavoro ha l’obiettivo di contribuire alla valutazione della
performance dell’attuale sistema di DOP e IGP in relazione agli obiettivi del
Regolamento Europeo 510/2006. Ciò viene fatto attraverso un’ analisi multicriteri
che confronta, in un’ottica ex-post, le prestazioni di diverse DOP/IGP
rispetto a criteri multipli. La valutazione comparativa è svolta su un campione di
31 DOP nel settore dei formaggi e 30 DOP/IGP nel settore degli oli extra vergine
d'oliva italiani: i) relativamente ai diversi obiettivi del regolatore europeo, ii)
utilizzando un insieme indicatori di efficacia relativi ad un ampio numero di
DOP/IGP rispetto agli obiettivi del regolamento, e iii) considerando le diverse
priorità dei portatori di interesse coinvolti nei sistemi DOP/IGP, relativamente ai
diversi obiettivi.
I risultati ottenuti, coerenti nei due casi analizzati, evidenziano l’esistenza
di un parziale trade off tra i diversi obiettivi della politica. In particolare, un
successo sul mercato non necessariamente è in linea con un rafforzamento del
potere contrattuale dei produttori a monte della filiera e viceversa, il potere
contrattuale dei produttori, non si accompagna a buone prestazioni sul mercato.
Pur con alcune eccezioni a questa generale tendenza della maggior parte delle
DOP esaminate, il trade off in questione è indicativo di un’ ambiguità di fondo dei
v
sistemi DOP/IGP e riflette due strategie di sviluppo percorribili dalle DOP/IGP
divergenti ed in parte inconciliabili. Inoltre, nella prospettiva degli obiettivi
indicati dal Regolamento, sono le DOP più piccole, più radicate sul territorio di
origine, prevalentemente mirate a segmenti di mercato di nicchia, ad ottenere i
risultati migliori sia nel comparto caseario che in quello degli oli d'oliva.
All’opposto, le DOP in basso nella classifica tendono ad essere realtà più grandi
(in termini di fatturato, quantità e areale di produzione), ben consolidate sul
mercato attraverso sistemi di distribuzione di massa. L’evidenza che le piccole
DOP si mostrano, nel complesso, migliori di quelle più grandi, è in qualche modo
sorprendente e non banale: tuttavia, e soprattutto nello scenario di base, sembra
essere coerente con la prospettiva del decisore pubblico.
L’analisi Multi Criteri è un approccio promettente per la valutazione della
performance di DOP/IGP. Un utilizzo “consapevole” di questo strumento può
essere utile per la valutazione delle prestazioni dei sistemi di DOP e IGP, per
consentire di acquisire conoscenze sui casi di successo (le best practices) e sulle
condizioni che li rendono possibili, fornendo un supporto al decisore pubblico per
la futura revisione della politica.
Description: 
Dottorato di ricerca in Economia e territorio
URI: http://hdl.handle.net/2067/2432
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
fgalli_tesid.pdf1.63 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

1
Last Week
1
Last month
0
checked on Oct 30, 2020

Download(s)

1
checked on Oct 30, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.