Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2393
Title: Structure and diversity of "pathogenic" and "non-pathogenic" fungal endophyte community of Fagus sylvatica in the Mediterranean Basin
Other Titles: Struttura e diversità della comunità fungina endofitica "patogena" e "non patogena" di Fagus sylvatica in ambiente mediterraneo
Authors: Ceccarelli, Barbara
Keywords: Fagus sylvatica;Endophyte communities;Biscogniauxia nummularia;ITS phylogenetic analysis;TRFLP;Quantitative Real-time PCR;Comunità endofite;Analisi filogenetica delle regioni ITS;Analisi quantitativa Real-time PCR;AGR/12
Issue Date: 2-Feb-2011
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca. 23. ciclo
Abstract: 
This thesis has investigated diversity and distribution of "pathogenic" and "non-pathogenic" fungal endophyte communities in twigs, leaves and buds of Fagus sylvatica in beech Italian forest into Monte Cimino area. In last decade European beech has been subject to a number of biotic and abiotic stresses included the increasing impact of drought and, as a consequence, the impact of native parasites that attack weakened hosts. Among these, Biscogniauxia nummularia (Bull.) Kuntze, associated with severe beech-declines, has been studied for its importance as latent pathogen of healthy beech tissues. Understanding how fungal endophyte communities differ in abundance, diversity and taxonomic composition is key to understanding the ecology and evolutionary context of endophyte-plant associations. Fungal ITS sequences were used for validation of morphological identification and phylogenetic analysis. According to the ITS phylogeny, endophytes studied belong to the main non-parasitic and non-lichenised orders of Pezizomycotina. The effects of native tissue, site exposure, and season on endophyte assemblages were investigated. Native tissue was the major factor shaping endophyte assemblages. Exposure and seasonal differences played a significant but lesser role. Several recently developed molecular methods offer new tools for determining the presence and diversity of fungi in complex microbial communities. Terminal restriction fragment (TRF) pattern analysis was tested as a method for assessing the molecular diversity of endophyte fungal community within asymptomatic beech tissues. ITS ribosomal region of communities DNA isolated from ten beech twigs was amplified and then digested with MspI enzyme. The ITS region showed high degree of specificity in matching observed TRF profiles to those generated from GenBank sequence data for species identification. These data suggest that ITS rDNA TRF pattern analysis has great potential as a rapid and specific method for fungal community analysis and species identification. Results of quantitative Real-time PCR (Rt PCR) assay using DNA of B. nummularia isolated from different geographic areas were compared. The assay confirmed higher risk associated with our beech forest in Central Italy, compared to the other equal phyto-coenosis located at most latitudes, in terms of declining damages and loss of biodiversity.

Questa tesi ha studiato diversità e distribuzione delle comunità degli endofiti fungini "patogeni" e "non patogeni" in rami, foglie e gemme di Fagus sylvatica in una faggeta italiana nella zona del Monte Cimino. Negli ultimi dieci anni il faggio è stato oggetto di una serie di stress biotici ed abiotici inclusi il crescente impatto della siccità e, per conseguenza, l'impatto di parassiti nativi che attaccano ospiti indeboliti. Tra questi, Biscogniauxia nummularia (Bull.) Kuntze, associato a gravi deperimenti di faggio, è stato studiato per la sua importanza come agente patogeno latente in tessuti sani faggio. Capire come le comunità fungine endofite differiscono in abbondanza, diversità e composizione tassonomica è la chiave per comprendere l'ecologia e il contesto evolutivo delle associazioni endofita-impianto. Le sequenze ITS sono state utilizzate a conferma dell’identificazione morfologica e per l’analisi filogenetica. In base alla filogenesi ITS, gli endofiti studiati appartengono ai principali ordini non parassiti e non lichenici dei Pezizomycotina. Sono stati studiati gli effetti del tessuto d’origine, dell'esposizione e della stagione sui gruppi endofiti. Il tessuto è stato il principale fattore di formazione dei gruppi endofiti. L'esposizione e le differenze stagionali hanno giocato un ruolo significativo, ma minore. Diversi metodi molecolari recentemente sviluppati offrono nuovi strumenti per determinare la presenza e la diversità dei funghi in comunità microbiche complesse. L’analisi dei frammenti terminali di restrizione (TRF) è stata verificata come metodo per la valutazione della diversità molecolare della comunità endofitica fungina all'interno di tessuti asintomatici di faggio. La regione ITS dell’rDNA delle comunità isolate da dieci rami di faggio, è stata amplificata e quindi digerita con l'enzima MspI. La regione ITS ha mostrato un alto grado di specificità, nella corrispondenza tra profili di TRF osservati e quelli generati da sequenze in banche dati ufficiali, per l'identificazione delle specie. Questi dati suggeriscono che il modello di analisi TRF basato sulle regioni ITS ha un grande potenziale come metodo rapido e specifico per l'analisi delle comunità fungine e l'identificazione delle specie. Sono stati confrontati i risultati dell’analisi quantitativa Real time PCR (Rt-PCR) del DNA di B. nummularia isolato da diverse aree geografiche. L’analisi ha confermato un più alto rischio associato alla nostra faggeta nel Centro Italia, rispetto ad altre simili fitocenosi a maggiori latitudini, in termini di deperimento e perdita di biodiversità.
Description: 
Dottorato di ricerca in Protezione delle piante
URI: http://hdl.handle.net/2067/2393
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
bceccarelli_tesid.pdf2.83 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

1
Last Week
0
Last month
0
checked on Oct 25, 2020

Download(s)

3
checked on Oct 25, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.