Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2388
Title: Il ruolo degli stock economici, ambientali, sociali e valoriali per il benessere delle comunità: un modello sistemico di indirizzo per le politiche locali
Other Titles: The role of economic, environmental, social and value stocks for the welfare of the community: a systemic model to address local policies
Authors: Blasi, Emanuele
Keywords: Bioeconomia;Stock e flussi;Benessere;Sistemi complessi;Sistema economico locale;Bio-economy;Stock and flows;Wellbeing;Complex systems;Local economy sustem;SECS-P/06
Issue Date: 10-Jan-2011
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca. 23. ciclo
Abstract: 
La presente ricerca rientra nell’ambito degli studi socioeconomici di carattere territoriale e si pone
lo scopo di riuscire a sviluppare una metodologia capace di arricchire la fase di studio e di analisi
preliminare alla progettazione degli interventi politici ed economici che mirano al miglioramento
del benessere nella popolazione. L’interesse per un simile argomento deriva dalla constatazione che
in tempi recenti la parola “benessere” ha assunto un ruolo centrale nel dibattito politico ed
economico.
Lo schema teorico di riferimento è il modello stock e flussi (SeF), proposto da Mauro Bonaiuti,
come rivisitazione del modello fondi e flussi con cui Nicholas Georgescu-Roegen ha riletto la teoria
della produzione in chiave bioeconomica. Il modello SeF servendosi della teoria dei sistemi
complessi, ha definito in modo più approfondito le caratteristiche dei fondi, rinominati stock, e dei
flussi coinvolti nei sistemi di produzione e consumo. L’impostazione peculiare di un’analisi basata
sul SeF è quella di valutare come le caratteristiche strutturali relative alla sfera ambientale, sociale
ed economica (stock) riescano a trasformare entità fisiche, materia ed energia (flussi in input), in
benessere e scarti (flussi di output). Il modello parte dall’ipotesi che i soli flussi di beni e servizi
non siano in grado di produrre alcun benessere ma che è l’insieme di stock e flussi, e soprattutto la
loro interazione, a originare il godimento della vita individuale e il benessere della collettività.
Con questo lavoro, seguendo l’approccio proprio dell’economia territoriale, si è voluto procedere a
una prima verifica di quanto teorizzato con il modello stock e flussi e verificare quanto le
caratteristiche economiche, ambientali, sociali e valoriali di un sistema territoriale siano in grado di
contribuire alla generazione di benessere per la comunità locale. Da tale approccio scaturisce il
carattere fortemente multidisciplinare dell’analisi che, oltre a connotarsi come ricerca economicopolitica,
si serve di contributi provenienti da discipline quali la sociologia e la psicologia.
La ricerca propone una metodologia capace di individuare strumenti e procedure adatte a rilevare i
diversi livelli di benessere eudaimonico prodotti da un sistema economico locale per poi metterli in
relazione con le dotazioni delle differenti strutture di produzione e consumo (stock).
La metodologia proposta è stata testata e validata con un’applicazione empirica che, per motivi di
ordine conoscitivo ed interpretativo, è stata condotta sui sistemi locali del lavoro circoscritti dai
confini amministrativi della provincia di Viterbo.
I risultati dell’applicazione empirica hanno confermato la validità del modello teorico, la correttezza
della metodologia e allo stesso tempo hanno offerto una serie di nuovi spunti per ulteriori ricerche
future in merito alla progettazione di interventi di politica economica finalizzati al miglioramento
dei livelli di benessere duraturo nelle comunità locali.

This research enters in the socio-economic studies with a territorial perspective, and it has the
objective to develop a methodology capable of enriching the study phase of preliminary design and
analysis of political and economic interventions aimed at improving the welfare population. The
interest in such an argument stems from the fact that in recent times the word “welfare” has
assumed a central role in the political and economic debate.
The theoretical frame of reference is the stock and flows model (S&F), proposed by Mauro
Bonaiuti, an adaptation of the funds and flows model with which Nicholas Georgescu-Roegen has
interpreted the theory of production in a bio-economic key. The S&F model, using the theory of
complex systems, describes in detail the characteristics of the funds, renamed stocks, and of the
flows involved in the systems of production and consumption. The unique setting of an analysis
based on the S&F is to assess how the structural features related to the environmental, social and
economic sphere (stock) are able to transform physical entities, matter and energy (input flows), in
welfare and waste (output streams). The model assumes that the flows of goods and services are not
able to produce any well, but that is the set of stocks and flows, and especially their interaction, that
gives rise to the enjoyment of life and wellbeing of the individual community.
The intent of this work, following the specific approach of local economy, is to conduct an initial
review of the stocks and flows model in order to verify how the economic, environmental, social
and value characteristics of a territorial system are able to contribute to the generation of wealth for
the local community. From this approach arises the strongly multi-disciplinary feature of the
analysis that, in addition to brand itself as an economic-policy research, makes use of contributions
from disciplines such as sociology and psychology.
The research proposes a methodology able to identify tools and procedures adapted to detect
different levels of eudaimonia produced by a local economic system and then put them in
connection with the allocations of the different structures of production and consumption (stock).
The proposed methodology has been tested and validated with an empirical application that, for
cognitive and interpretive reasons, has been carried out in the local employment systems of the
province of Viterbo.
The results of the empirical analysis has confirmed the validity of the theoretical model, the
correctness of the methodology and at the same time offered a number of new ideas for further
research on the future design of economic policy measures designed to improve long-term welfare
in local communities.
Description: 
Dottorato di ricerca in Economia e territorio
URI: http://hdl.handle.net/2067/2388
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
eblasi_tesid.pdf1.7 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

4
Last Week
2
Last month
1
checked on Nov 28, 2020

Download(s)

7
checked on Nov 28, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.