Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/2330
Title: Riletture gotiche di Pride and Prejudice: Austen e i vampiri
Authors: Fornicoli, Maria
Keywords: Jane Austen;Pride and prejudice;Gotico;Vampiri
Issue Date: 16-Nov-2012
Abstract: 
Lo scopo di questa tesi è quello di studiare e analizzare i contenuti e le peculiarità di due rivisitazioni vampiresche del romanzo di Austen Pride and Prejudice, concentrandosi, in particolar modo, su come queste due riscritture si accostino e si allontanino dall’originale.
I due romanzi oggetto di studio sono Vampire Darcy’s Desire di Regina Jeffers e Mr Darcy, Vampyre di Amanda Grange. Il primo capitolo della tesi “Pemberley, Transilvania (?)” offre una sinossi di entrambe le opere, carpendo così i momenti concreti e significativi delle due storie nelle quali vengono inseriti, con un pizzico di ironia, commenti personali agli snodi narrativi e spiegazioni dettagliate ai molteplici riferimenti ipertestuali che si incontrano nelle due rivisitazioni.
Il secondo capitolo “Il nuovo Darcy, tra pettorali e canini” focalizza l’attenzione su come la figura del Darcy austeniano si sia evoluta, con il contributo fondamentale della miniserie TV Pride and Prejudice, prodotta dalla BBC e andata in onda nel 1995, da uomo di smisurato orgoglio, eccentrico, poco passionale ma comunque affascinante come lo descrive Austen, a sex-symbol a tutti gli effetti. Ed è stata proprio la sessualizzazione del Darcy protagonista della serie TV (interpretato dall’attore Colin Firth) che ha scatenato la venerazione del pubblico femminile. E’ stato divertente analizzare i commenti di fan sfegatate su You Tube: ammirata la famosa scena del lago (the lake scene) nella quale Mr Darcy/Colin Firth, dopo essersi tuffato nel lago di Pemberley, riemerge dall’acqua con la camicia bianca e bagnata che lascia intravedere i pettorali scolpiti, dichiarano addirittura che finora nessun altro è apparso così affascinante e sexy con una camicia bianca, bagnata e trasparente.
E’ evidente, dunque, che la sessualizzazione della JAFF (Jane Austen Fan Fiction) derivi dalla serie TV piuttosto che dal romanzo originale.
All’interno del capitolo, inoltre, sono state inserite le immagini delle copertine di alcuni sequel di Pride and Prejudice e descritte nel dettaglio quelle dei due romanzi oggetto di studio. Sono state fatte anche delle considerazioni personali sui commenti che gli utenti del sito web www.amazon.com hanno scritto nella sessione speciale book covers, esprimendo così la tipologia di copertina che più preferiscono.
L’ultima sezione del secondo capitolo è invece dedicata all’aspetto vampiresco di Darcy, aspetto che sia Regina Jeffers che Amanda Grange cuciono addosso al Darcy di Jane Austen. In Vampire Darcy’s Desire Darcy è un dhampir, ossia metà uomo e metà vampiro mentre in Mr Darcy, Vampyre Darcy è un vampiro a tutto tondo.
Il terzo ed ultimo capitolo esamina, in fine, le analogie e le differenze riscontrate tra Vampire Darcy’s Desire, Mr Darcy, Vampyre e l’originale Pride and Prejudice.

The purpose of this thesis is to study and to analyse the contents and the peculiarities of two reviews of the novel by Jane Austen, Pride and Prejudice, focalizing on the analogies and differences between the reviews and the original one. The two novels my work examines are Vampire Darcy’s Desire by Regina Jeffers and Mr Darcy, Vampyre by Amanda Grange.
The first chapter offers a synopsis and personal comments on both the stories, as well as detailed explanations of hypertextual references we can find in the reviews.
The second chapter is about the evolution of Darcy’s character, from a proud and eccentric man as described by Austen, to a perfect sex-symbol as can be admired in the TV mini-series Pride and Prejudice, produced by the BBC and broadcast in 1995.
It is clear, therefore, that JAFF (Jane Austen Fan Fiction) “sexualization” comes from the TV mini- series, rather than the original novel.
An important part of this chapter is dedicated to the mysterious figure of Darcy vampire.
Finally, the third chapter examines analogies and differences between Vampire Darcy’s Desire, Mr Darcy, Vampyre and Pride and Prejudice.
Description: 
Tesi di laurea di 1. livello in Letteratura inglese, Corso di Laurea in Mediazione Linguistica per le Istituzioni, le Imprese e il Commercio, a.a. 2010-2011, relatore Francesca Saggini, correlatore Gino Roncaglia.
URI: http://hdl.handle.net/2067/2330
Rights: If not otherwise stated, this document is distributed by the Tuscia University Open Archive under a Creative Commons 2.0 Attribution - Noncommercial - Noderivs License (http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/)
Appears in Collections:LINGUE - Archivio delle tesi di laurea

Files in This Item:
File Description SizeFormat
tesil_Fornicoli.pdf1.07 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

18
Last Week
1
Last month
8
checked on Dec 4, 2020

Download(s)

15
checked on Dec 4, 2020

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons