Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/232
Title: Il quartiere delle Valli . Una iniziativa della Società Generale Immobiliare nella Roma del secondo dopoguerra
Other Titles: Quartiere delle Valli, Rome: a building initiative of the Società Generale Immobiliare in the period following the Second World War
Authors: Bonomo, Bruno
Keywords: Città;Roma;Società Generale Immobiliare;Storia urbana;City;Roma;Urban history;M-STO/04
Issue Date: 25-Oct-2007
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca. 18. ciclo
Abstract: 
Una tesi di storia urbana che ha per oggetto l’attività della Società generale immobiliare di lavori di utilità pubblica e agricola (comunemente nota come Società generale immobiliare o Immobiliare tout court) nella Roma del secondo dopoguerra, e che si concentra su un case study rappresentato dal quartiere delle Valli, sorto per sua iniziativa nella periferia settentrionale tra gli anni Cinquanta e Settanta.
L’Immobiliare, operatore di primo piano a livello italiano ed internazionale, era tra i maggiori proprietari fondiari e in linea di massima il più importante promotore edilizio della città. Tanto dagli osservatori contemporanei quanto nelle ricostruzioni successive, essa è stata sovente considerata una delle massime espressioni, e spesso un vero e proprio simbolo, delle forze della speculazione fondiaria ed edilizia che hanno negativamente condizionato il processo di crescita della capitale.
Nel primo capitolo si illustra dunque nei suoi termini generali l’espansione urbana di Roma nei tre decenni successivi alla fine del secondo conflitto mondiale, considerando le dinamiche demografiche, i flussi immigratori, le forme dello sviluppo, le caratteristiche della “città pubblica” e della “città privata”, il governo dell’espansione e i problemi urbanistici e sociali ad essa legati, nonché le principali letture che di tali processi sono state date nel corso del tempo.
Nel secondo si offre invece una rapida panoramica dell’attività e degli interventi edilizi dell’Immobiliare, in modo da poter valutare il ruolo da essa complessivamente svolto nel processo di crescita della città. Vengono ricostruite le idee guida, le strategie operative e le realizzazioni della società, presentando sia le iniziative effettivamente sviluppate (nuclei edilizi, comprensori e interi quartieri) che quelle rimaste sulla carta.
I capitoli successivi sono infine dedicati al quartiere delle Valli. Oggetto di indagine sono il contesto territoriale in cui esso è sorto, la proprietà fondiaria e l’utilizzo dell’area fino alla sua acquisizione da parte dell’Immobiliare, le operazioni di lottizzazione ed edificazione realizzate da quest’ultima, le dinamiche demografiche e la composizione sociale, il sistema della mobilità e la dotazione di servizi e infrastrutture, i luoghi e le forme della socialità, l’identità di quartiere, le lotte dei cittadini e la vicenda del “pratone”.
Intento della ricerca è ricostruire come è nato e si è sviluppato il quartiere, definirne le caratteristiche intrinseche ed i rapporti con gli insediamenti circostanti e la città nel suo complesso, nonché analizzare come ci si è vissuto, per poter adeguatamente valutare gli esiti di questa iniziativa dell’Immobiliare sotto il profilo della tenuta urbanistica e della qualità della vita. Più in generale, il lavoro vuol essere un contributo utile ad approfondire la conoscenza della crescita e delle trasformazioni della capitale, con particolare riguardo a quella “città privata” le cui caratteristiche e dinamiche di sviluppo – al di là di trattazioni generali e anche di diffusi stereotipi - restano ancora ampiamente da indagare.
L’arco cronologico considerato coincide sostanzialmente con il primo trentennio repubblicano, anche se vengono ampiamente esplorati il contesto precedente e gli sviluppi successivi delle varie vicende illustrate.
Relativamente alle fonti, la tesi è frutto dell’intreccio di documentazione di vario genere e provenienza: dalla bibliografia ai dati statistici, dalla stampa alla cartografia, dalle diverse fonti archivistiche scritte a quelle audiovisive, iconografiche, materiali, orali e telematiche. Di primaria importanza per la ricerca è stato il fondo della Società generale immobiliare conservato presso l’Archivio centrale dello Stato, che riveste enorme interesse per la storia urbana contemporanea e numerosi altri settori di ricerca, ma è tuttora in corso di riordinamento e consultabile quindi solo in parte e con qualche difficoltà.

This is an urban history thesis on the activity of the Società Generale Immobiliare in Rome in the period following the Second World War, which concentrates on the case study of the Quartiere delle Valli, a neighbourhood initially developed by the Company on the northern outskirts of Rome in the 1950-1960s.
The Società Generale Immobiliare was an important property developer in Italy and abroad, and it was one of the principal land owners and the leading building company in Rome. It has been considered, both by contemporaries and afterwards by scholars, as a symbol of the forces of the land and building speculation, which negatively conditioned the urban growth of Rome.
Therefore the first chapter of the thesis deals with the urban development of Rome in the three decades following the end of World War II, illustrating various aspects such as the demographic dynamics, the immigration flows, the public and private forms of development, the town planning and social problems and the administration of the expansion, and the different interpretations of these historical processes.
The second chapter contains a survey of the activity and the numerous building initiatives of the Società Generale Immobiliare, in order to evaluate its role in the urban growth of Rome. Leading ideas, operating strategies and projects are illustrated, presenting both those initiatives which were carried out and those which were not.
The other chapters are dedicated to the Quartiere delle Valli. They deal with the territorial context in which it developed, the property and the use of the area until its acquisition by the Società Generale Immobiliare, its parcelling out and building operations, the demographic dynamics and the social composition of the inhabitants, transport, public services and infrastructures, the public and communal spaces, neighbourhood identity, and the struggles of the citizens for the green area known as “pratone”.
The aim of the research is both to describe how the Quartiere delle Valli rose and developed, defining its own characteristics and its relations with the surrounding neighbourhoods and the whole city, and to analyse how people lived there, in order to evaluate the outcome of this initiative from the point of view of the town planning results and of the quality of life. In broader terms, the thesis wishes to contribute to a wider knowledge of the growth and transformations of Rome, especially with respect to that “private city”, whose characteristics and dynamics of development – beyond general studies and widespread stereotypes - are still largely to be investigated.
Strictly speaking, the chronological span of the research is the first three decades after the Second World War, but both the previous context and subsequent developments of the various matters under consideration are widely explored.
The thesis is the result of the combination of various sources: bibliography, written and audiovisual archive sources, iconographical, material and oral sources, statistics, press, cartography and internet sites. The most important source has been the records of the Società Generale Immobiliare, conserved at the Archivio Centrale dello Stato (National Archives), which contain very interesting documentation regarding contemporary urban history and other research fields, but which are still being rearranged and consequently can be consulted only in part and with some difficulties.
Description: 
Dottorato di ricerca in Società, istituzioni e sistemi politici europei (19.-20. secolo)
URI: http://hdl.handle.net/2067/232
Rights: If not otherwise stated, this document is distributed by the Tuscia University Open Archive under a Creative Commons 2.0 Attribution - Noncommercial - Noderivs License (http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/)
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
bbonomo_tesid.pdf1.63 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

1
Last Week
1
Last month
0
checked on Nov 1, 2020

Download(s)

2
checked on Nov 1, 2020

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons