Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/1111
Title: Utilizzo di immagini satellitari ad alta risoluzione per il monitoraggio delle superfici tagliate a raso in boschi cedui
Authors: Giuliarelli, Diego
Keywords: Taglio raso;Ceduo;SPOT5;Monitoraggio;Statistiche ufficiali;AGR/05
Issue Date: 10-Feb-2009
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca. 21. ciclo
Abstract: 
Obiettivo del presente lavoro è valutare le potenzialità di immagini satellitari ad alta risoluzione geometrica
per il monitoraggio dei tagli a raso in boschi cedui dell’Italia centro-meridionale.
Attraverso l’integrazione di un set multitemporale di immagini multispettrali SPOT5 e dati ancillari viene
prodotta per interpretazione a video e successiva digitalizzazione in ambiente GIS la mappatura delle
superfici ceduate.
Per l’intera area investigata e per gli stessi anni di acquisizione del dato satellitare sono state reperite, presso
i Comandi Stazione del Corpo Forestale dello Stato, le statistiche relative alle comunicazioni e autorizzazioni
al taglio dei cedui rilasciate ai proprietari forestali dagli enti competenti per territorio.
In seguito a validazione, la cartografia realizzata viene impiegata per valutare l’attendibilità dei dati forniti al
Sistema Statistico Nazionale relativamente ai prelievi legnosi. Il confronto tra i due tipi di dati raccolti,
avvenuto sulla base di un campione di 1127 unità amministrative, evidenzia una significativa sottostima della
statistica ufficiale, con un rapporto medio fra superficie ceduata individuata da satellite e corrispondente
statistica amministrativa pari a 1,41.
Le motivazioni di tale sottostima sono verosimilmente riconducibili a processi semplificati di autorizzazione
al taglio dei cedui e alla mancata tempestività di registrazione e/o perdita di dati che in alcuni casi gravano
sul flusso di informazioni esistente tra gli enti amministrativi e il Corpo Forestale dello Stato incaricato di
alimentare la statistica forestale ufficiale.
Alla luce della sperimentazione condotta, viene proposta una procedura operativa basata sull’impiego di
immagini SPOT5 per la calibrazione statistica del dato amministrativo in esame.
La mappatura generata per interpretazione visuale delle immagini SPOT5 viene altresì utilizzata per testare
l’accuratezza di differenti metodi di classificazione semi-automatica delle tagliate a raso. Le performance di
approcci di classificazione object-oriented e pixel-oriented sono valutate in termini di accuratezza tematica
raggiunta, applicando le due procedure a differenti sistemi di nomenclatura e set di dati in input. La
sperimentazione evidenzia un possibile impiego operativo delle tecniche object-oriented finalizzato al
riconoscimento semi-automatico delle superfici ceduate, mentre l’applicazione delle tecniche pixel-oriented
non appare idonea.

The aim of this work is to test the potential of high resolution satellite images for monitoring coppice
clearcuts in central-southern Italy. Through integration of a multitemporal set of multispectral SPOT5
images and ancillary information, a clearcuts map is produced by on-screen interpretation and subsequent
digitalization in GIS environment.
Official clearcut declarations by forest owners, collected by the national forest authority (Corpo Forestale
dello Stato), are gathered for the same area and same years of satellite data acquisition.
The obtained maps are used for assessing eventual differences with wood harvesting data of the National
Statistic System (ISTAT). The comparison between the two kinds of data, carried out on a sample of 1127
administrative units, highlights a significant underestimation of the official statistics, with an average ratio
between clearcut area observed by SPOT5 and the corresponding administrative statistics equal to 1,41.
The underestimation by the administrative data is likely due to the simplified process of authorization of
coppice clearcuts as well as the eventual lack of timeliness and/or loss of data that sometimes hinder the
information flow from administrative bodies to national forest authority, that is in charge of feeding the
official forest statistics.
In the light of the experimentation carried out, an operational procedure by SPOT5 images is proposed for
the statistical calibration of the administrative data on wood harvesting.
Mapping by on-screen interpretation is also used for assessing the thematic accuracy of clearcut maps
produced by semi-automatic classification procedures, experimentally developed with reference to various
nomenclature systems and input dataset. Experimentation results highlight the potential of object-oriented
classification techniques for clearcuts semi-automatic delineation, whereas the pixel-oriented procedure
application has proven to be unsuitable.
Description: 
Dottorato di ricerca in Ecologia forestale
URI: http://hdl.handle.net/2067/1111
Rights: If not otherwise stated, this document is distributed by the Tuscia University Open Archive under a Creative Commons 2.0 Attribution - Noncommercial - Noderivs License (http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/)
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
dgiuliarelli_tesid.pdf50.27 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

1
Last Week
0
Last month
0
checked on Dec 4, 2020

Download(s)

1
checked on Dec 4, 2020

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons