Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2067/1069
Title: Confronto fra diverse metodologie di abbattimento ed esbosco in tre regioni italiane
Other Titles: Comparison among different felling and primary transportation metodologies in three Italian Regions
Authors: Laudati, Giuseppe
Keywords: Filiera;Impresa forestale;Monitoraggio;Utilizzazione;Meccanizzazione;Sostenibilità;Supply chain;Forest firm;Monitoring;Forest harvesting;Mechanization;Sustainability;AGR/06
Issue Date: 23-Feb-2010
Publisher: Università degli studi della Tuscia - Viterbo
Series/Report no.: Tesi di dottorato di ricerca. 21. ciclo
Abstract: 
Le utilizzazioni forestali sono uno degli aspetti fondamentali della gestione forestale
sostenibile, in quanto strumento di applicazione indispensabile mediante il lavoro in bosco delle imprese forestali. Il primo anello della filiera bosco-legno è costituito da queste imprese di prima trasformazione che vengono scarsamente monitorate a differenza di altri
settori produttivi del Paese. Le fonti statistiche ufficiali, infatti, concentrano la loro attenzione solo su altri aspetti della gestione forestale e non sulle attività in bosco dei cantieri forestali.
L’obiettivo dello studio, per ogni impresa, è stato quello di monitorare il livello di
meccanizzazione forestale usato ed in particolare le metodologie di lavoro applicate, in quanto, esse vanno ad influenzare direttamente e indirettamente sulla crescita e sulla sostenibilità dei boschi.
Il lavoro è stato svolto in tre Regioni, Umbria, Lazio e Campania, attraverso un campione di imprese forestali, per conoscere sia la loro organizzazione imprenditoriale che il loro reale lavoro in bosco. L’indagine ha evidenziato fondamentalmente, la perdurante mancanza di accurati controlli e opportuni monitoraggi, da parte di tutti gli Enti competenti. Questa persistente lacuna dovrebbe essere colmata, anche alla luce degli accordi stipulati dall’Italia sia in sede comunitaria che internazionale, in modo da poter applicare concretamente e meglio una gestione sostenibile delle foreste italiane.
Una migliore conoscenza di questo anello debole della filiera, porterebbe anche dei
notevoli miglioramenti sulla sicurezza degli operatori forestali impiegati in bosco e a un
migliore utilizzo della biomassa prelevata.
Il monitoraggio dei cantieri forestali consentirebbe, infine, la realizzazione di interventi selviculturali meno impattanti di quelli attuali per i boschi e l’ambiente, nonché una programmazione che si ripercuoterebbe sull’applicazione di livelli di meccanizzazione al passo con l’innovazione tecnologica, già applicata da tempo in altri Paesi.

Forest harvesting is one of the crucial aspects in the sustainable forest management, since
it is a necessary application tool for the forest firms, through their work in the forest. The
first ring of the forest-wood supply chain is based on the first transformation firms which,
differently from other productive sectors of the Country, are scarcely surveyed. In fact the
official statistical sources concentrated their attention only on other aspects of the forest
management, but not on the activities of the forest yards.
The research target was to monitor level of mechanization of forest enterprises and,
particularly, the applied work methodologies, since directly and indirectly affecting forests
growth and sustainability.
The study was carried out in three provinces, Umbria, Lazio, Campania, through a sample
of forest enterprises, to better analyse both the management organization and their real
work activities in the forest. The investigation has essentially shown the lasting lack of
accurate inspections and appropriate monitoring by all the competent organizations. This
persistent gap should be filled up, according to the agreements stipulated by Italy both in
the European Commission and Internationally, in order to concretely and better apply a
sustainable management in Italian forests.
An enhanced knowledge of this bond in the supply chain should bring remarkable
improvements of forest workers safety and a better use of harvestable biomass.
Finally the forest yards monitoring should permit to achieve silvicultural actions for
environment and forest sustainability, and the possibility to schedule an increase of
mechanization and technological innovations, as already common in other Countries.
Description: 
Dottorato di ricerca in Scienze e tecnologie per la gestione forestale e ambientale
URI: http://hdl.handle.net/2067/1069
Appears in Collections:Archivio delle tesi di dottorato di ricerca

Files in This Item:
File Description SizeFormat
glaudati_tesid.pdf8.12 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record

Page view(s)

2
Last Week
0
Last month
1
checked on Jan 25, 2021

Download(s)

25
checked on Jan 25, 2021

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons